More News
EMDR

Un’ipotesi esplicativa di efficacia dell’EMDR: il ruolo della Working Memory

La scorsa settimana ero a Roma al convegno SITCC2012, ospitato nella splendida cornice dell’Angelicum  ed ho avuto occasione di assistere, tra gli altri, a questo interessante talk di Marcel Van Den Hout dal titolo “Plasticity of memory in the etiology and treatment of Post Traumatic Stress Disorder”. Il modello di memoria umana come “processo costruttivo” […]

Evidence Based

Psicoterapia e modificazioni osservabili sul cervello

Nella concezione di senso comune, come in molti pazienti che si affacciano ad un percorso di psicoterapia per la prima volta esistono una serie di idee preconcette su come funziona la terapia stessa. Una di queste riguarda un’ipotetica dicotomia tra problemi a “base psicologica” e problemi a “base biologica” che se vogliamo rappresenta un po’ […]

Disturbi di Personalità

DSM-V: verso una più compiuta definizione del Disturbo Narcisistico di Personalità

I nove criteri diagnostici del  Disturbo Narcisistico di Personalità [F60.8] presenti nel DSM-IV hanno sempre lasciato in molti clinici un senso di incompiutezza. Il quadro risultante appare sempre quantomeno riduttivo della complessità dell’ampio spettro di stati mentali presenti in questo tipo di pazienti. Le caratteristiche di grandiosità, la necessità di ammirazione e lo sfruttamento degli […]

Evidence Based

Psicoterapie evidence based: il caso del Regno Unito

Nell’ambito di alcune argomentazioni scambiate con colleghi circa la necessità di sostenere sempre più convintamente un approccio evidence based nella pratica psicoterapica, anche in termini di formazione di chi si affaccia alla professione, mi è capitato di leggere a sostegno di questa direzione un articolo che ha in realtà un’estrazione di tipo “economico” più che medico ma che […]

Attaccamento

Dimensione Dissociativa e Trauma dello Sviluppo

Considero Gianni Liotti un grande maestro che ho ammirato negli anni della specializzazione per la modernità del pensiero, la coerenza teorica (chi lo conosce si ricorderà i suoi riferimenti alla “Corazzata Potëmkin”), il carisma personale ed ancora oggi ascolto con piacere in giro per conferenze. A partire dal fondamentale lavoro con Vittorio Guidano di evoluzione del […]

DSM-IV

Understanding Medmen

Mi è capitato sotto mano questo articolo abbastanza curioso che si propone di discutere, attraverso un Case Study specifico, in merito ad affidabilità e validità di assessment psicopatologici fatti su soggetti deceduti (quindi postumi) realizzati attraverso resoconti di persone che conoscevano direttamente il soggetto o, nel caso di personaggi famosi (o famigerati come in questo […]

Disturbi di Personalità

Un caso di Disturbo Ossessivo-Compulsivo di Personalità. Trattamento con la MIT

L’intervento volto a lavorare sulle capacità metacognitive in prima e terza persona (la capacità cioè mentalizzare i propri e altrui stati mentali) nel trattamento, soprattutto di pazienti con Disturbo di Personalità, è uno dei capisaldi del modello terapeutico di Antonio Semerari e del suo gruppo (del quale Di Maggio ha fatto parte). Tale approccio noto […]

Psicoterapia

Le funzioni dei sogni e loro uso in terapia

Mi è capitato l’altra settimana, cercando una bibliografia di studi sui sogni e sul loro uso in terapia, di riprendere l’articolo di James Fosshage “The organizing functions of dream mentation”. Ne consiglio la lettura per l’utile rassegna di lavori di ricerca proposti a sostegno di una posizione ormai assodata sulla funzione e sull’utilizzo dei sogni […]

Psicoterapia

Prevenzione delle ricadute nel trattamento dell’alcolismo

La ricaduta, o il pesante ritorno all’uso di alcol dopo un periodo di astinenza o di uso moderato, si verifica in molti bevitori che hanno affrontato un trattamento dell’alcolismo. I trattamenti dell’alcolismo tradizionali spesso concettualizzano la ricaduta come una sconfitta, un esito negativo equivalente al fallimento del trattamento. Questa prospettiva considera il trattamento un processo dicotomico che […]

Caso Clinico

Standardizzare la formulazione dei casi clinici

Ad ogni terapeuta è capitato di sentire centinaia di casi clinici descritti nei più svariati modi, da asettiche anamnesi personali e familiari a ricche e colorite descrizioni quasi letterarie. Il dubbio che spesso sorge è di perdersi qualcosa in un senso o nell’altro, a seconda di chi presenta il caso. Personalmente in tutte le équipe […]

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.